We have 10 guests online

White track

paths and words Autumn 2010

Social events

There are no translations available.

Il verbanese Antonio Montani eletto vice presidente nazionale del Cai


È socio della sezione di Pallanza e sarà uno dei vice di Vincenzo Torti

Un verbanese ai vertici nazionali del Club alpino italiano. E’ Antonio Montani, 44 anni, architetto di Suna, eletto alla vice presidenza. Montani, che è socio della sezione Cai di Pallanza, della quale è stato anche presidente, proviene da una famiglia di appassionati della montagna. Il padre Achille è guida alpina, gli zii hanno sempre praticato l’alpinismo ad alti livelli.

«Mio papà - racconta - mi ha regalato la prima tessera del Cai quando avevo sei anni». Un predestinato che però non ha mai inseguito le orme paterne: «Mi sono fermato al ruolo di accompagnatore escursionistico». Si è però dato da fare all’interno del Cai, prima come coordinatore della Est Monterosa e successivamente entrando nel consiglio centrale, quattro anni fa. In molti hanno apprezzato le doti, di qui l’arrivo alla vice presidenza, una carica che già Teresio Valsesia aveva ricoperto negli Anni Ottanta. Montani spiega così l’elezione: «Uno degli obiettivi del Cai è svecchiare l’associazione sia come uomini che come idee».

«Il Cai ha sempre privilegiato la partecipazione e non la competizione esasperata, questo ha portato a perdere contatti con le discipline nuove. Vorremmo ripristinare questi contatti contribuendo a creare il giusto approccio alle competizioni», dice.